Laboratorio di microbiologia e tecnologie agro-alimentari

Nel settore agroalimentare si effettuano servizi di identificazione di agenti patogeni e di microrganismi nocivi per la qualità; monitoraggi di microrganismi contaminanti; messa a punto e scale up di processi di fermentazione. Il laboratorio è specializzato nella produzione - in forma liquida o liofilizzata - di colture microbiche autoctone per i settori enologico, dei prodotti da forno e per il post raccolta. Fra i servizi erogati anche l'assistenza alle imprese nei processi di produzione industriale e la fornitura di starter microbici coperti da brevetti per l'enologia e prodotti da forno.

Attualmente la collezione di microrganismi di interesse agro-industriale posseduta dal PSTS è composta da circa 800 microrganismi, fra lieviti, batteri lattici e batteri acetici. 



Fermentatore BIOSTAT ®

C-DCU Sartorius B-Braun

Per la produzione di biomasse microbiche d'interesse agroindustriale il laboratorio è stato dotato di un fermentatore da 30 litri di volume utile, corredato da centrifuga da 9 litri Beckam Coulter Avanti J-HC Centrifuge per la separazione delle biomasse microbiche dal substrato di fermentazione. Si possono effettuare colture cellulari e microbiche in volumi di lavoro da 10 a 30 litri. Sensori per pH, pO2, temperatura, consentono la simulazione e la valutazione delle innovazioni dei diversi processi produttivi agroalimentari e agroindustriali. 



Altre attrezzature

Omogeneizzatore stomacher; autoclave da 23 litri; cappa a flusso laminare; pHmetro; bilance tecnica e analitica; microcentrifuga; microscopio con sistema di fotoacquisizione; frigotermostati; shaker orbitale da banco termorefrigerato; stufa ventilata; contacolonie; termometro portatile a sonda; conduttimetro portatile; SAS per l'analisi microbiologica dell'aria.